Contenuto principale

 

DISPOSIZIONI GENERALI 

  • RPC - Responsabile della Prevenzione della Corruzione

Ai sensi delle Linee Guida dell'Autorità Nazionale AntiCorruzione (Delibera ANAC 430/2016), il RPC per le istituzioni scolastiche è il Direttore dell’Ufficio scolastico regionale, o per le regioni in cui è previsto, il coordinatore regionale. Considerato l’ambito territoriale particolarmente esteso, al fine di agevolare il RPC, i dirigenti di ambito territoriale operano quali referenti del RPC.

  • RT - Responsabile della Trasparenza

L’Autorità ritiene di individuare il Dirigente Scolastico quale RT di ogni istituzione scolastica.

  • PTPC - Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e per la trasparenza

Ciascun RPC cura l’elaborazione della proposta di Piano di prevenzione della corruzione di ambito regionale avvalendosi della collaborazione dei referenti di ambito territoriale e dei dirigenti scolastici del territorio.

La gestione del rischio deve essere svolta in riferimento ai processi amministrati in tutte le istituzioni scolastiche rientranti nella sfera di competenza di ciascun responsabile. A tal fine, il RPC coinvolge ireferenti come sopra individuati e assicura la partecipazione dei dirigenti scolastici del territorio. Affinché la partecipazione dei dirigenti scolastici sia effettiva, il RPC convoca, in accordo con il referente di ambito territoriale, conferenze di servizio finalizzate all’analisi di contesto, all’identificazione dei rischi, all’individuazione delle misure, alla formulazione delle proposte da inserire nel PTPC regionale in relazione alle diverse specificità del territorio di riferimento.

Ai fini della migliore predisposizione delle misure organizzative di prevenzione della corruzione, i referenti e i dirigenti scolastici tengono conto anche delle analisi svolte e dei documenti prodotti dagli orgnai di controllo, a partire da quelli dei revisori dei conti.

Il RPC, nell’ambito della predisposizione del PTPC, cura anche il coordinamento per le misure di trasparenza, verificando tra l’altro attraverso i referenti di ambito territoriale, per tutte le istituzioni scolastiche rientranti nella propria sfera di competenza che:

- sia istituita la sezione “Amministrazione trasparente”, posizionata in modo chiaramente visibile nella homepage e mantenuta costantemente aggiornata;

- sia adottato il Programma triennale per la trasparenza e l’integrità (PTTI)

Il Piano è pubblicato nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito istituzionale dell’Ufficio scolastico regionale e in quello del Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca. Ogni istituzione scolastica provvede ad inserire nella sezione “Amministrazione trasparente” un link con un rinvio al Piano pubblicato dall’USR. 

Link al Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione (PTPC) per le Istituzioni scolastiche della Regione Lazio: PTPC 2016-18 USRLazio

 

Piano triennale per la trasparenza e l'Integrità

Ciascun Dirigente Scolastico, in qualità di RT, sentito il Consiglio di Istituto, adotta il PTTI dell’istituzione scolastica.

Per il contenuto del PTTI si fa rinvio alla delibera n. 50 del 2013 dell’ANAC, al PNA e all’Aggiornamento 2015. Nell’Allegato 2 sono elencati gli obblighi di pubblicazione che, ai sensi del d.lgs. n. 33/2013, sono applicabili alle istituzioni scolastiche. Il PTTI è pubblicato esclusivamente nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito istituzionale di ogni istituzione scolastica.

PTTI del Liceo Majorana